Non Disperdetevi – Oderso Rubini/Andrea Tinti

20,00

Tra il 1977 e il 1982 la vera musica italiana ebbe una capitale indiscussa: Bologna….Seconda Edizione

Categorie: ,

Descrizione

Tra il 1977 e il 1982 la vera musica italiana ebbe una capitale indiscussa: Bologna. È là che nascevano tutti gli spunti, i sodalizi e le idee destinati finalmente a rinnovare un panorama immobile e stantio. Alcuni nomi erano destinati ad entrare nella leggenda del rock italiano: Skiantos, Gaznevada, Confusional Quartet, Stupid Set, Hi-Fi Brothers. Ma Bologna Rock non era solo musica: era la politica di organizzazione extraparlamentare, dei cani sciolti, della controcultura. Era l’arte emergente del fumetto, della performance, era l’informazione rinnovata delle radio libere e delle fanzine. Era la nuova istruzione possibile nelle aule del Dams. Insomma, una città laboratorio sul margine pretecnologico di un’Italia del tutto diversa da quella di oggi. Per ricostruire questo vivacissimo scenario culturale si poteva percorrere una sola strada, quella della documentazione, delle testimonianze orali, dell’ordinamento dei materiali.

ODERSO RUBINI, deus ex machina e produttore dell’Harpo’s Bazaar e dell’Italian Records, le due label dov’è nato il rock bolognese. E poi videomaker, musicista, talent scout e molto altro.

ANDREA TINTI, giornalista musicale. Ha curato l’Enciclopedia del Rock Bolognese (Bologna, 2001).

Reviews

There are no reviews yet.

Only logged in customers who have purchased this product may leave a review.